Sara Tommasi: Rapita dagli alieni e ha girato Film “Sara contro Tutti”

SARA TOMMASI HA GIRATO FILM HARD DOPO RAPIMENTO ALIENO, IL CASO.

Autorevoli testate giornalistiche nazionali pochi minuti fa hanno battuto una bizzarra news riguardante la “showgirl Bocconiana” Sara Tommasi. Una situazione alquanto particolare (secondo me) ma certamente capace di far notizia. La Tommasi tiene così fede a quanto è ormai solita dimostrare da tempo al pubblico, rilasciando poche ore fa una dichiarazione extraterrestre. Si gentili lettori di grandefratellonews.com, avete capito bene: Extraterrestre.

Se anche voi facevate parte della cerchia di coloro (come lo ero io) che sostenevano che ogni dichiarazione di Sara Tommasi, anche la più stravagante, avesse un preciso intento e tutt’altro che scontato, riscontrerete senz’altro difficoltà nel confermare la vostra iniziale tesi; il tutto dopo la lettura dell’ultima intervista concessa dalla Tommasi in esclusiva a “Il Resto del Carlino”, e ripresa pochi minuti dopo da molte altre testate giornalistiche online.

Ultimate le riprese del primo film hard che la vede protagonista, nel corso dell’intervista concessa al quotidiano “Il Resto del Carlino”, Sara Tommasi ha spiegato il motivo che l’avrebbe spinta a girare il suo primo film xxx. Qualche settimana fa pubblicammo parte delle dichiarazioni di Alfonso Luigi Marra, il quale sosteneva che dietro la scelta da parte dell’amica di girare il film-rosso ci fosse stato un uso sconsiderato e non volontario di stupefacenti. Poche ore fa, Sara ha confidato ai giornalisti della carta stampata che la scelta di intrapredere la carriera nel porn* ci sia un “abduction”, ovvero un incontro ravvicinato con una razza aliena che l’ha costretta a girare il film, dandole al tempo stesso un limite massimo per le riprese. A confermare le tesi esposte dalla showgirl ci ha pensato anche il registra del film Sara contro tutti, Guido Maria Ranieri. Nella villa fermana del regista, i due hanno così confermato la presunta presenza aliena durante le riprese del film hard di Sara.

Così la Tommasi ha parlato del presunto caso di “abduction”: “Alcuni giorni prima di entrare in questo ambiente ho avuto un contatto con entità aliene che mi hanno impiantato un microchip nel cervello con lo scopo di diffondere l’amore nel mondo. Due di loro sono stati sempre presenti di nascosto sul set!” – successivamente le parole del regista –“In fase di montaggio mi sono accorto che nella scena girata nel bosco, in un frame, facendo molta attenzione, si nota apparire una figura scura che poi sparisce immediatamente dallo sfondo. Ricordo bene anche l’arrivo di un uomo vestito di nero all’inizio  delle riprese, che affermava di essere il fotografo di scena, che poi però non ho più visto nel giro di pochi minuti.” – ed infine l’aneddoto sul termine ultimo che sarebbe stato indicato dagli alieni a Sara per il termine delle riprese del film – “…il giorno prima delle riprese, Sara mi ha telefonato alle 5 del mattino e mi ha raccontato di aver avuto di nuovo la visita, nel cuore della notte, di queste entità aliene che le hanno comandato di effettuare le riprese entro il giorno seguente, così siamo stati costretti a girare il film tutto di corsa.”

Un’intervista fantascientifica che lascia il tempo che trova, ma certamente idonea a fare notizia. Già; una notizia capace in poche ore di fare il giro del web interessando anche le maggiori testate giornalistiche nazionali. Il tutto al solo scopo, almeno credo, di vendere quante più copie possibili dell’osannato film in uscita (luglio 2012). Questa si chiama pubblicità gratuita. Cosa c’è di meglio di un’incredibile vetrina messa al cospetto di milioni d’internauti (e non)? E mentre la mini-anteprima del film di Sara ha già maturato la bellezza di circa un milione di visite su youtube (anteprima di soli 38 secondi senza scene estreme); se questi sono i numeri e le premesse, beh, altro che episodio di abduction alieno; siamo dinanzi a un incontro ravvicinato con un fior di quattrini. E ciò non fa altro che confermare il fatto che anche stavolta, forse, Sara non ha parlato “a caso”.

Un commento

Loading…

Commenti

commenti