I Cesaroni 5: Trama due episodi terza puntata 28 settembre 2012

Come ogni venerdì, anche ieri sera 28 settembre su Canale5 è andata in onda una nuova puntata de I Cesaroni 5, la terza della nuova stagione della fiction. La puntata è stata suddivisa da due piacevoli episodi intitolati “Un segnalibro nel mio cuore” e “Padre vero”. Oltre alle situazione specifiche dei due distinti episodi, la terza puntata è stata caratterizzata come sempre dai problemi in amore dei giovani e giovanissimi di casa Cesaroni e non solo. Alice Cudicini continua a far di tutto per cercare di dimenticare il fratellastro Rudi, arrivando anche a decidere di trasferirsi a Venezia l’anno prossimo, per seguire un corso di studi universitari nella città lagunare; dal canto suo, Rudi sta iniziando ad intuire che tra Diego Bucci e la sua ex Miriam possa nascere qualcosa, e ogni giorno fa di tutto affinchè i due non escano e non stiano mai da soli. Ma durerà a lungo? E mentre Giulio spera con tutte le forze che Lucia non ritorni a Venezia tra le braccia del suo Fabrizio, problemi d’amore anche per il più piccolo di casa Cesaroni, Mimmo, che per far attirare su di se le attenzioni di Matilde si è iscritto ad una squadra di Rugby locale, dove purtroppo avrà molti problemi di spogliatoio, specie all’inizio (viene soprannominato mutandina in quanto fa la doccia con le mutandine per vergogna di mostrarsi nudo ai suoi compagni). E Maya con Marco? Proseguono la loro “speciale” guerra tra battute, parole grosse e sguardi capaci di nascondere tutt’altra verità. Dopo questa breve premessa, passiamo al racconto della trama relativa ai due episodi della terza puntata de I Cesaroni 5 andata in onda ieri sera.

Pubblicità

Trama primo episodio terza puntata “Un segnalibro nel mio cuore– Ezio è al settimo cielo e comunica a Cesare e Giulio che di li a poco giungerà in bottiglieria una grande sorpresa. Arriva Dinamo, grande appassionata di calcio e rigorosamente tifosa romanista, traslocatasi ad Udine un paio d’anni fa. Ora Dinamo ha rotto con l’ormai ex compagno ed è tornata alla Garbatella con uno scopo ben preciso: Aprire un Roma Club proprio nei pressi della bottiglieria. L’ex negozio di Barrilon, quasi adiacente alla bottiglieria Cesaroni, verrà assegnato gratuitamente dal Comune per scopi socio-culturali a chi consegnerà un valido progetto e che avrà raccolto più firme di consenso. Giulio, Ezio e Cesare oltre ad esser felici per il ritorno di Dinamo alla Garbatella (Ezio più di tutti in quanto il Masetti è proprio un ex fiamma di Dinamo) sono felicissimi per l’idea di un Roma Club; iniziano così ad adoperarsi in una speciale campagna elettorale, ma di li a poco avranno un duro rivale: Stefania presenta un progetto all’ultimo minuto…un progetto davvero socio-culturale. Una libreria! Motivo? Stefania è molto gelosa del rapporto tra Ezio e Dinamo, dunque non vuole assolutamente che il Roma Club prenda vita.Con l’aiuto dell’amica Lucia si attivano affinchè il loro progetto prenda vita; gli altri non stanno a guardare e chiedono ausilio ad un illustre vip romano, Gigi Proietti, con lo scopo di ottenere più consensi a loro favore. Stefania e Lucia vengono a sapere della presenza di Proietti e dopo averlo incontrato convincono Gigi Proietti a coinvolgere i cittadini della Grbatella a firmare per il progetto della libreria. E così sarà, ma…Gigi nel corso del discorso è altamente condizionato dalla partita della Roma in corso d’opera e proprio mentre sta per terminare la squadra va in gol e il pubblico esplode la propria gioia assieme a lui. Prima della raccolta delle firme, con abile mossa, Stefania attua il metodo Cesaroni e sostituisce le schede delle firme con quelle di Ezio e &, così alla fine le firme dei cittadini vengono raccolte al fine della libreria (i cittadini firmavano a favore della Roma). Risultatato? Stefania e Lucia vincono il progetto e i lavori per l’apertura della libreria hanno presto inizio. Nel frattempo è accesa guera tra Maya e Marco. Dopo una notte passata ad una stazione ferroviaria fuori Roma a causa di un diverbio intercorso tra Maya, Marco e Francesco (villa sul mare, Maya non accettato di fare una cena a 4 in intimità come progettato dai ragazzi – c’era anche Diana ex di Marco), il Cesaroni trova l’ispirazione per la composizione di un nuovo brano, proprio dedicato al complicato rapporto con Maya. Qualche ora più tardi scopriamo che Maya chatta con un tale Jay e sembra che sia il suo fidanzato da anni, ma davvero è così? Intanto Giulio sprizza gioia da tutti i pori: Lucia resterà a Roma, ma….al suo fianco ci sarà Fabrizio. Ne vedremo delle belle.

Trama secondo episodio terza puntata “Padre vero”– Giulio e Cesare discutono che in bottiglieria c’è bisogno di un nuovo cameriere; si presenta loro subito un ragazzo di nome Corrado, il quale ha ascoltato il discorso dei due fratelli ed ha immediatamente proposto la sua candidatura. I Cesaroni accettano e all’indomani Corrado inizia a lavorare in bottiglieria. Ezio Masetti fa notare a Giulio l’enorme somiglianza tra Cesare (da giovane) e Corrado, e subito avallano l’idea che possa esser un figlio illegittimo di Cesare. Con un mix di malintesi, equivoci e quant’altro, i tre traggono subito le conclusioni: Corrado è figlio di Cesare. Ma stanno davvero così le cose? Effettivamente Corrado è giunto in bottiglieria non per trovare lavoro, come ha inizialmente fatto credere, bensì per incontrare suo papà (la mamma prima di morire gli ha detto di andare a Roma alla garbatella – Bottiglieria Cesaroni in quanto li sanno l’identità del padre). Vista la somiglianza, anche Corrado intende che Cesare possa esere realmente suo figlio ma poco dopo capisce che si tratta di un equivoco in quanto Cesare si riferisce ad una donazione di seme effettuata in giovane età (seme venduto in Svizzera). Successivamente Lucia e Stefania, alle prese con la sistemazione della libreria, comprendono che l’unica soluzione per capire se realmente Corrado è figlio di Cesare è fare il test del dna ad entrambi. Poco più tardi arrivano le risposte. I dna sono compatibili e Cesare è felicissimo. Mentre Pamela scambia erroneamente Corrado per un cuoco del carcere dove è stata per sei mesi anni fa (spaccio di droga), Cesare scopre che Corrado in realtà non è suo figlio ma suo nipote: E’ figlio di Augusto, fratellone di Cesare e Giulio, interprepatato da Maurizio Mattioli. Nel frattempo Alice e Jolanda vengono assunte a tempo pieno nel locale di Francesco (amcio di Marco), e sembra che il proprietario straveda per Alice., l’obiettivo delle due ragazze è mettere da parte dei soldi per avviare un’attività web di vendita vestiti da moda da loro stesse disegnati e realizzati. Ci riusciranno? Nel frattempo Mimmo riesce a superare al meglio i problemi di spogliatoio, con la sua prima partita ufficiale di rugby: Si mette a nudo proprio in campo, dinanzi a centinaia di persone. E’ proprio un Cesaroni! I compagni ora lo chiameranno ancora “mutandina” per il fatto che all’inizio faceva la doccia con le mutande? Sugli spalti Matilde lo applaude. Alice decide di andar ad abitare da mamma Lucia che come già detto resta a Roma, ma incontra nuovamente Rudi proprio nel sottoscale del locale presso il quale lavora. Rudi sarà li con Miriam, Budino e Diego per fare le prove con la sua nuova band musicale, composta proprio dai 4 ragazzi…Alice non ne può più; più cerca di evitare Rudi e più lo incontra. Per gli sviluppi bisognerà attendere i due nuovi episodi della quarta puntata de I Cesaroni 5 in programma venerdì prossimo (5 ottobre 2012).

Loading…

Commenti

commenti