Ascolti Tv 28 settembre 2012: Ok Tale e Quale Show, I Cesaroni 5 scendono!

Anche questo venerdì sera ha vinto ancora il nuovo show condotto da Carlo Conti, Tale e quale show. Per il secondo venerdì consecutivo il nuovo show di RaiUno è riuscito a battere la dura concorrenza della fiction di Canale5, I Cesaroni 5. Pochi minuti fa sono giunti in redazione i dati auditel relativi al prime time di ieri sera 28 settembre; passo dunque all’analisi degli stessi e in rapporto a quanto accaduto sette giorni fa sulle medesime piattaforme.

Pubblicità

Se da una parte I Cesaroni 5 confermano il calo ottenuto nel corso della precedente puntata, dall’altra lo show di Carlo Conti continua a viaggiare sulle ali del successo; anche ieri sera ha ottenuto un grande record grazie a 5 milioni e 280 mila telespettatori al seguito con una media share del 22,43%; Principale concorrente Mediaset battuta di 700.000 telespettatori e registrando in tabella generale una crescita di oltre 700.000 mila telespettatori circa rispetto alla precedente puntata dello show (aveva comunque vinto la serata con 4,75 milioni).

Nei due episodi I Cesaroni 5 hanno ottenuto i seguenti risultati:

  1. PRIMO EPISODIO “UN SEGNALIBRO NEL MIO CUORE” con la presenza straordinaria di Gigi Proietti: 4.842.000 telespettatori e share del 18,23%.
  2. SECONDO EPISODIO “PADRE VERO”: 4.213.000 telespettatori e share del 19,68%.
  3. MEDIA PUNTATA: 4.513.000 telespettatori con share del 18,91%.

Rispetto a sette giorni fa I Cesaroni 5 sono andati meglio o peggio? Mentre Carlo Conti ha ottenuto un incredibile segno positivo con un guadagno medio di oltre 700 mila telespettatori a dimostrazione che l’idea dello show piace molto al pubblico, I Cesaroni hanno confermato la battuta d’arresto e i numeri della seconda puntata, quando a differenza della prima, furono persi quasi 700 mila telespettatori. La seconda puntata dell’allegra compagnia dei “Garbatelleros” è stata seguita in media da 4,55 milioni con share medio intorno al 19%. Come vedete ancora un leggero calo in valore assoluto, con share costante. I Cesraoni 5 si attesteranno su questa linea d’ascolto medio stagionale o pensate possano perdere ancora ascolti?

Per quanto riguarda le altre reti, ancora molto bene Quarto Grado che supera quota 2 milioni (2,076) con share del 9,09; solita media d’ascolto anche per il primo episodio di CSI Miami (quasi 2,6 milioni e share del 9,65%) mentre sotto la media il secondo, con circa 1,8 milioni. Su Raidue, infine, Vojager di Roberto Giacobbo è riuscito a guadagnare soltanto 1,614 milioni di telespettatori con share del 6,48. Poco, troppo poco, per un programma culturale continuamente ricco di servizi esclusivi.

2 Commenti

  1. Forse si era gridato al successo un po’ troppo presto, per i Cesaroni: la prima puntata era andata bene ma poi i nodi sono venuti al pettine, l’assenza di molti attori si fa sentire e molti fans non hanno digerito il modo in cui è stata archiviata una delle storie più importanti della serie.. mettiamoci anche una certe stanchezza delle storie, sempre più surreali o tendenti alla soap, come quella del secondo episodio di ieri sera, ed ecco che si spiegano questi ascolti.. non so se caleranno ancora, ma è quasi impossibile che riescano a risalire.. è già tanto se riescono a mantenere questi ascolti, secondo me.

    • In effetti la maggiore delusione è relativa all’archiviazione della storia più amata in assoluto de I Cesaroni, vale a dire quella tra Marco ed Eva, poi anche l’uscita della Mastronardi dal cast sta avendo un ruolo importante in questo calo d’ascolti.

Loading…

Commenti

commenti