I Cesaroni 5: Riassunto episodi quinta puntata del 12 ottobre 2012

Riassunto I Cesaroni 5 quinta puntata del 12 ottobre 2012 - Due episodi Ieri sera, 12 ottobre 2012,  su Canale5 a partire dalle ore 21:12 circa è andata in onda la quinta puntata della fictionI Cesaroni 5“, nuovamente suddivisa questa settimana in due episodi rispettivamente intitolati “Tu musica divina” e “Dall’amor rapito”. Come sempre comicità e un’interminabile serie di equivoci hanno caratterizzato questa nuova puntata de I Cesaroni. Prima di riassumere nello specifico entrambi gli episodi, ricordo che tra i principali fatti della puntata c’è il preludio alla decisione di Giulio di dichiararsi a Lucia (accadrà nella prossima puntata), il primo bacio tra Alice Cudicini e il suo datore di lavoro Francesco, ben intrepretato da Alessandro Tersigni e l’ennesimo avvicinamento tra Maya e Marco Cesaroni. Non è tutto. Rudi continua a star male per la relazione in corso tra Diego Bucci e la sua ex Miriam, a tal punto che una sera prende della droga al concerto di Flaminio Maphia e tira un pugno al suo ormai ex amico, Diego. Dopo aver brevemente illustrato i principali fatti della puntata andiamo ad analizzare più nello specifico i rispettivi episodi della quinta puntata.

Pubblicità

Trama primo episodio quinta puntata I Cesaroni 5 “Tu musica divina”: La puntata inizia con Cesare che dopo aver ascoltato il nuovo brano della band rap romana “Flaminio Maphia” è sicuro che si tratti di un plagio; quando era giovane, assieme ad Ezio e Giulio aveva fondato la band rap “I Gladiators” e tra gli altri, scrissero “Roma di Notte”, un capolavoro al tempo non compreso. Al tempo i tre inviarono il brano ad una nota casa discografica, Saturno Dischi, dalla quale vennero subito scartati e così la loro possibile carriera da rapper non proseguì. Cesare decide con Giulio ed Ezio di andar a parlare con Flaminio Maphia ma vengono derisi dalla band romana, tuttavia ottengono una sorta di “pass” per esibirsi live nel concerto in programma la sera successiva. Ezio, Cesare e Giulio si adoperano per l’evento, ma prima dello stesso Giulio svela a Cesare ed Ezio che il disco non arrivò mai alal Saturno Dischi in quanto suo padre si raccomandò con lui di non inviarglielo per il bene e il futuro della bottiglieria. Ezio e Cesare si arrabbiano con Giulio ma alla fine si fa perdonare fondando nuovamente i Gladiators; mentre Cesare sembra pronto all’esibizione, stessa cosa non vale per gli altri due, così il fratello maggiore dei Cesaroni decide di andare al concerto come solista. Al tempo stesso vanno al concerto anche Giulio ed Ezio, dunque i tre si ritorvano li e…accade l’imprevedibile! Dopo due tentativi a vuoto per i Gladiators e i successivi fischi del pubblico fan di Flaminio Maphia, Cesare alla voce supportato da Ezio al basso e Giulio al mix, deliziano i presenti intuonando il loro pezzo “Roma di Notte”; ovazione per loro. Alla fine dell’esibizione spiegano al pubblico che sono loro i reali compositori e alla fine interviene Flaminio Maphia ammettendo che si tratta di un plagio; acquistatoro una musicassetta al mercatino di porta portese e dopo aver sentito questo pezzo, lo copiarono. La nota band romana invita i gladiators ad esibirsi come apertura dei loro concerti con Roma di notte ma i tre rifiutano. Nel frattempo alla Garbatella guai per Lucia e Stefania che ricevono 2 mila euro di multa da Germana in quanto vendevano bibite e cibo durante la presentazione di un libro nella loro libreria; nel corso dell’evento un improvviso malore ha colpitol’autore del libro, salvato da Stefania; i meriti del primo soccorso se li prende Germana, in procinto di un aumento di grado nel corpo dei Vigili Urbani. Stefania e Lucia mettono in atto un metodo Cesaroni, e nel corso di una lezione sul primo soccorso a scuola, grazie all’aiuto di Mimmo, smascherano la vigilessa dimostrando a tutti che di primo soccorso non sa proprio nulla. Alla fine le tre riescono a trovare un escamotage: Lucia e Stefania ottengono l’annullamento della salata multa, mentre Germana riesce ad ottenere l’aumento di grado dal suo superiore. Intanto a casa Cesaroni arriva la nonna di Maya, Lady Victoria, la quale comprende che sua nipote sta bene in quella famiglia, e la copre non svelando la vera identità della giovane; nell’occasione le dice che potrà stare a casa Cesaroni soltanto per altri due mesi, poi sarà costretta per forza di cose ad andarsene.

Trama secondo episodio quinta puntata I Cesaroni 5 “Dall’amor Rapito”: Ezio continua a maturare l’idea che Lucia è innamorata di Giulio e alla fine convince l’amico a fare qualche cosa di veramente illecito ed immorale, mettendo in atto un finto rapimento di Lucia con lo scopo di far risultare Giulio il suo eroe (secondo il piano sarà proprio lui a dover salvare Lucia); Cesare non appoggia minimamente l’idea dei due, ma alla fine accetta. I tre si preparano “per l’agguato” a Lucia, e si materializza la sera successiva quando Lucia assieme a Stefania erano di ritorno da una cena, con la prima visibilmente ubriaca. Stefania e Lucia percorrono a piedi le vie della Garbatella quando ad un certo punto irrompe Ezio (nelle vesti di rapinatore) ma rimedia un calcio nelle zone basse ed è costretto a mettersi in fuga. Subito dopo Lucia si dirige al Commissariato di Polizia per denunciare l’accaduto ma sia Fabrizio che Stefania invogliano Lucia a non fare la denuncia in quanto è visibilmente ubriaca. Sebebne il rapimento non sia andato nel migliore dei modi, all’indomani Giulio è alquanto felice perchè si offre come tutore di Lucia per ritrovare il “reale colpevole” dell’agguato; decide così di andar a corrompere il gioiellere situato nella zona dell’agguato al fine di ottenere il cd con le registrazioni, ma quest’ultimo glielo nega e lo vende a Fabrizio, il compagno di Lucia. Dal video non si vede nulla eccetto la signora Silvana, così dapprima i Garbatelleros e successivamente Lucia con Fabrizio, vanno dall’anziana donna con due scopi ben diversi: I primi tentano di corromperla per non farla parlare (aveva riconosciuto Ezio) mentre i secondi per farla testimoniare alla polizia. Vincono i primi; danno all’anziana 300 euro per testimoniare il falso. Alla fine si risolve nel “migliore dei modi”. Intanto problemi in casa per Cesare. Matilda vuole andare al composcuola ad Amsterdam e Pamela è con lei, mentre l’uomo ritiene questa gita altamente diseducativa e molto pericolosa; corrompe così la preside Stefania che decide di bocciare la proposta di Amsterdam. Cesare, vendendo la disperazione sul volto di Matilda, confessa che dietro tutto c’è proprio la sua mano e così sia Pamela che Matilda se la prendono (e non poco) con lui, ma alla fine riesce a farsi perdonare recuperando l’affetto delle sue donne (le regala un week end ad Amsterdam- nel giorno dello sciopero aereo però). Intanto sugli scogli del litorale romano assistiamo al primo bacio tra Alice e Francesco (l’ha molto aiutata per la sua attività online di vendita creazioni vestiarie). L’attività di Alice e Jolanda inizia ad andare nel migliore dei modi, e con l’aiuto di Francesco e di altri compagni di scuola, tra cui Regina e Budino, riescono a vendere il primo ingente ordine pari a 20 unità alla professoressa di una scuola di danza…per loro è solo l’inizio. Alla prossima puntata de I Cesaroni 5 che preannunciamo esser basata sull’amore con molti colpi di scena…assoluto protagonista della puntata del prossimo 19 ottobre sarà il cuore!

Un commento

Loading…

Commenti

commenti