Quarto Grado: Anticipazioni ottava puntata oggi 26 ottobre 2012

ANTICIPAZIONI QUARTO GRADO!Questa sera alle ore 21:10 su Rete4 andrà in onda il programma che tratta di crimini irrisolti condotto da Salvo Sottile, Quarto Grado. Oggi 26 ottobre 2012  Salvo Sottile e la Scampini, assieme agli ospiti presenti in studio (psichiatra Alessandro Meluzzi, giornalista Barbara Palombini e il criminologo Massimo Picozzi) focalizzeranno la loro attenzione sul caso di Melania Rea, massacrata nel bosco delle Casermtte; Quarto Grado si occuperà stasera della sentenza sul processo a Salvatore Parolisi, marito di Melania unico indagato per l’omicidio.

Pubblicità

Gli inviati del programma, collegati dal Tribunale di Teramo, raccoglieranno i commenti di quanti hanno partecipato al dibattimento.  Questo sarà l’ argomento centrale della trasmissione  e quindi ripercorranno le tappe del dibattito e commenteranno l’accaduto. Quale sarà la pena di Parolisi?  Verrà condannato per l’omicidio della moglie, oppure sarà assolto?

Per i familiari di Melania Rea è un giorno colmo di ansia e di attesa e naturalmente sperano, come tutti noi, che la giustiazia faccia il suo corso. Ed intanto che la famiglia di Melania attende l’ esito della sentenza, Salvo Sottile e i suoi ospiti cercheranno di far luce sui comportamenti di Parolisi, e presenteranno elementi a favore ma anche che vanno contro di lui. Infatti Salvatore  ha detto tante, anzi troppe bugie, e certamente questo non va a suo favore; ma da qui ad accusare l’ex addestratore di reclute femminili ce ne passa.

Il processo a Salvatore Parolisi ha lasciato aperti molti interrogativi; le perizie degli esperti non sono riuscite a togliere il dubbio sull’ora della morte di Melania Rea, e stabilire con certezza l’ora in cui è morta sarebbe stato di estrema importanza per capire quali possano essere state le azioni del marito nella vicenda.

Qualunque sia l’exito della sentenza per Salvatore Parolisi attesa per stasera, siamo comunque certi che questo caso rimarrà sempre nel dubbio; quel dubbio che non delinea ancora l’esatto movente per la morte della Rea.

Rimarrà per sempre la profonda tristezza e il dolore nei familiari e soprattutto per la piccola Vittoria, costretta a crescere senza il calore della mamma e lontana da suo papà. Per saperne di più, vi rinnovo l’ appuntamento di questa sera alle ore 21:10 con Quarto Grado su Rete4!

Un commento

  1. E SE FOSSE INNOCENTE ?
    IO SONO UNA PROVA VIVENTE che Magistrato, Giudice e Inquirenti sulla scorta di indizi “”univoci e concordanti” su di ME hanno fabbricato PROVE e RAPPORTI DI POLIZIA FALSI per farmi condannare all’ERGASTOLO in primo Grado 30 IN APPELLO per poi essere assolto dopo 3 Supreme Corti di Cassazione e 28 MESI DI CARCERE.- Nel frattempo ho perso il padre, senza poterlo accompagnare alla sua ultima dimora e tutte le attività imprenditoriali che avevo.- ORA dopo 22 anni che ho TROVATO I FALSI, sono a chiedere al Tribunale di Milano GIUSTIZIA CIVILE ma come posso essere ripagato del danno morale e biologico che mi hanno provocato i Sig. P.M. BOZZOLA Mario, GIP MASSOBRIO Renzo, Commissario di Polizia TORE Gianantonio! con compiacenti Periti Prof. BAIMA BOLLONE, GHIO Aurelio, CAVENAGO Luciano e CREMASCO Mario.-
    ATTENTI A GIUDICARE prima del passato in giudicato, IO SONO UNA VITTIMA VIVENTE (ANCORA) DEL SISTEMA sistema che oltre ad essere in parte sano IN GRANDE PARTE E’ MARCIO, marcio in quelle persone che per arrivismo (e non c’è altro motivo plausibile ) fanno condannare degli innocenti.-
    QUESTO LO AVEVP GIA’ INSERITO A SUO TEMPO IN BLOG DEL GIORNALISTA PIERO OSTELLINO

Loading…

Commenti

commenti