Squadra Antimafia 4 anticipazioni: Muore Ilaria Abate? In SAM 5 non ci sarà!

SERENA IANSITI PARLA DI ILARIA ABATE!Oggi parliamo di una delle protagoniste di Squadra Antimafia 4 Palermo Oggi, e cioè di Ilaria Abate (Serena Iansiti). Infatti l’ attrice in una recente intervista concessa a Davidemaggio.it ha rivelato che il suo personaggio non sarà presente in Squadra Antimafia 5, e che quindi ha girato solo la quarta stagione, ma il perchè non ce lo svela.

Pubblicità

Ed ecco cosa dichiara Serena Iansiti (Ilaria Abate) a Davidemaggio.it: “Il ruolo di Ilaria mi piace. Era da tanto che volevo interpretare una donna forte; mi piacciono ruoli di donne complesse e, a volte, i ruoli negativi sono scritti meglio e sono più divertenti da interpretare. Il mio sogno è il cinema, con un buon personaggio”.

Successivamente le vengono poste una serie di domande: “Che esperienza è stata quella di Squadra Antimafia?” L’ attrice dichiara di aver avuto una bella esperienza nel cast della fiction: “Bellissima. Non lo dico per piaggeria ma perché è la realtà. Mi sono trovata in un ambiente di altissime professionalità, con bravi attori e una troupe eccezionale. Mi è piaciuta molto l’intesa che si è creata sul set”.

Poi le viene chiesto se appunto la sua presenza si ferma in questa stagione: “Un’esperienza che dura solo una stagione?” Lei risponde misteriosamente dicendo: “Io ho girato solo la quarta stagione, non posso svelare il perché ma non ci sarò nella quinta. Poi chissà… potrei sempre tornare!”. E poi ancora: “Quindi non morirai alla fine di questo ciclo di episodi” Risponde: “Non lo posso dire. Chi vivrà vedrà”.

In seguito si parla del personaggio Ilaria Abate e dei suoi comportamenti: “In qualche modo, però, la comprendi” Serena risponde che da una parte può capire il perchè delle azioni del suo personaggio, però dall’ altra parte non la giustifica: “Non la giustifico ma posso capire i gesti inconsulti che può commettere chi ha avuto dei traumi. In questo caso, ovviamente, parliamo di una fiction fumettistica che per quanto parli di mafia è sempre romanzata. Lei vuole riappropriarsi di un potere e ha bisogno di qualcuno al quale appoggiarsi: prima il fratello, poi i fratelli Mezzanotte”.

Poi si cercano di trovare i punti in comune tra lei e il suo personaggio: “Facendo dei parallelismi col tuo personaggio, quanto sei vendicativa e quanto la tua infanzia ha influito nella tua vita?” L’ attrice risponde che, al contrario di Ilaria Abate, ha trascorso una bella infanzia, non ama la vendetta, ma se le viene fatto un torto non dimentica: “Non sono vendicativa né tanto meno porto rancore. Non dimentico, però, chi e cosa mi ha fatto soffrire. La mia infanzia, invece, è stata felice. Da ragazzina avevo  già voglia di fare l’attrice, un desiderio che non aveva a che fare con la fama. I miei, che non fanno questo mestiere, mi hanno sempre sostenuta nelle mie scelte anche perché non sono una volubile nelle mie idee. Ho cominciato a studiare a 16 anni e ho continuato con determinazione e pazienza. Ci vuole passione perché il mestiere dell’attore è tosto”.

Infine le viene chiesto quale personaggio interpretato da lei è il migliore: “Meglio Ilaria La Viola o Lavina Grimani di Centovetrine?” Serena da brava attrice risponde: “Non c’è meglio o peggio. Sono due personaggi diversi, in due tipologie di fiction diverse. Il personaggio che mi ha messo più in discussione è stato Ilaria, ma entrambi sono complessi”. Questa era l’ intervista concessa da Serena Iansiti (Ilaria Abate)…Voi cosa ne pensate?

Loading…

Commenti

commenti