Grande Fratello 12: La fedeltà di Rudolf Mernone

FEDELTA' RUDOLF MERNONE

Cari lettori, ora si torna a parlare della strana “coppia” composta da Rudof Mernone e Caterina Siviero! Cominciamo: Rudolf sta parlando con alcuni ragazzi della Casa, e gli confida la sua situazione con Caterina. Il bel rugbista ritiene Caterina una ragazza abbastanza intelligente da capire certe cose, cioè il fatto che lui ha in testa solo la sua ragazza, e afferma che Caterina lo sa benissimo! Poi aggiunge che quando stava con la sua ragazza, se non la sentiva per due ore stava male!

Rudolf, non vuole fare la parte del cattivo rifiutando e rinnegando  Caterina, però non vuole neanche che la sua ragazza si faccia strane idee. Rudolf spiega che vuole viversi questa esperienza all’ interno della casa senza pensare a niente, vuole divertirsi, ed infatti dice che lui sta facendo quello che si sente di fare, che è al Grande Fratello per divertirsi e che il rispetto per la sua fidanzata cè lo ha sempre!

Mirko da perfettamente ragione al rugbista e gli dice che è molto bravo e che deve avere sempre rispetto per la sua ragazza, e gli consiglia di stare attento a ciò che dice e a ciò che fa, e che non deve far soffrire la sua donna, perchè potrebbe fraintendere tutto. Rudolf si giustifica dicendo che se qualche volta abbraccia qualche ragazza lo fa solo perché gli viene spontaneo e non ci vede nulla di male, e dice di avre la cosciensa pulita!

Rudof ha ragione sul fatto di dare rispetto alla ragazza, ma non deve illudere Caterina con degli atteggiamenti strani nei suoi confronti, perchè cosi farà soffrire sia lei che la sua ragazza, che potrebbe fraintendere tutto! Voi che ne pensate?

Un commento

  1. IO PENSO KE RUDOLF DEBBA PENSARE ALLA SUA RAGAZZA NN ALLE ALTRE E KE NN DE BA ABBRACIARLE ALTRIMENTI LA SUA RAGAZZA FRAINTENDE, IO PENSO ANKE KE RUDOLF SIA CARINO MA NN DEVE SENTIRSI IN COLPA X QUELLO K A DETTO A CATERINA K DEVONO ESSERE SOLO AMICI E VOTATELO

Grande Fratello 12: Amedeo si allontana da Chiara

Grande Fratello 12: Rudolf “scarica” Caterina Siviero