Melissa Satta parla dei cori razzisti a Kevin Prince Boateng

Satta Boateng, cori razzisti

E’ accaduto qualcosa di veramente vergognoso, cari amici lettori, durante l’amichevole del Milan contro il ProPatria giocata a Busto Arsizio: il calciatore rossonero Kevin Prince Boateng è stato oggetto di cori razzisti ed insulti mentre era sul campo di gioco. Attualmente a prendere le sue difese la nota compagna nonchè ex Velina Melissa Satta la quale ha voluto esporre la sua opinione a riguardo. Ma vediamo insieme quelle che sono le sue parole: “Io ero a casa e sinceramente quel giorno non ero molto attenta alla partita. Dopo mi ha chiamata il mio fidanzato, raccontando quello che era successo. Ho acceso subito la televisione e hanno fatto vedere su Sky l’accaduto. Mi è spiaciuto molto perché nel 2013 non ti spetti che possano succedere ancora queste cose, però purtroppo succedono.”

Pubblicità

La Satta è del parere che andrebbe insegnata nuovamente l’educazione civica agli italiani sin da bambini; la fidanzata di Boateng continua e conclude così: “Se succedono queste cose, evidentemente qualcuno c’è, che siano 1, 10, 50 non lo so, fatto sta che secondo me bisognerebbe educare tutti da bambini a queste cose, non possono succedere. Non solo il razzismo, ma nemmeno gli insulti. Doveva essere un pomeriggio di piacere per le famiglie, per i bambini, bisognerebbe dare un esempio. Bisognerebbe ripristinale l’educazione civica.” Nulla da controbattere. Brava Melissa!

Loading…

Commenti

commenti