Sanremo 2013: La polemica su Ricchi e Poveri, AlBano e Cutugno

Polemica ospiti "cult" a Sanremo 2013

E’ cosa ormai nota come il Festival di Sanremo faccia sempre molto parlar di se, anche mesi prima del suo debutto ufficiale in prima serata su RaiUno. Dopo l’ufficialità della lista dei concorrenti selezionati da Fabio Fazio, avvenuta mediante comunicazione esclusiva al al TG1. Molto si è discusso riguardo la scelta dei concorrenti per la nuova edizione del Festival; nemmeno il tempo di far smaltire la roboante critica sulle scelte opinabili da parte della nuova direzione artistica di Sanremo 2013, ed ecco nuovamente scoppiare una nuova polemica sul festival musicale più importante d’Italia.

Pubblicità

Molto si sta discutendo, e con ogni probabilità ancora a lungo se ne discuterà, riguardo la scelta degli ospiti del Festival, anticipati proprio ieri [domenica 13 gennaio 2013, ndr] all’Arena di Massimo Giletti su RaiUno. Perchè si è acceso il dibattito a seguito della rivelazione degli ospiti? I “cult” della canzone italiana, si intervalleranno nel corso del Festival ponendo in esser un contraddittorio (voluto o meno) di importante spessore. Portare ospiti maldestramente definiti “vecchi” in un Festival del tutto rinnovato, è giudicato da molti come “quasi” un tentativo di estorcere ai telespettatori numerosi interrogativi sulla scelta degli stessi. Il festival di Sanremo 2013 sarà ricordato come il festival della modernità. Lungi dalla location sanremese, dunque, i luoghi comuni che nelle passate edizioni del Festival l’hanno fatta da padrone. Dentro i giovani cantanti freschi di talent-o. Poco importa alla direzione artistica che sono reduci dall’esperienza ad X Factor o Amici. Ciò che conta è che il cantante abbia le giuste qualità per parteciparvi. Ma allora, a cagion di ciò, perchè invitare glorie “Aantiguate” della canzone italiana come Totò Cutugno, i Ricchi e Poveri e AlBano Carrisi rispettivamente presenti nelle serate sanremesi di martedì, mercoledì e giovedì. Una posizione ambigua da parte della direzione artistica e della quale ancora si fà fatica, almeno per il momento, a comprendere la decisione strategica che ha giocato il ruolo chiave.

La chiave di lettura potrebbe essere: Il passato incontra il presente e il futuro: L’innovazione musicale trova conferme tra alcuni dei protagonisti che hano fatto la storia della musica italiana. la decisione va rispettata, così come anche la chiave di lettura. Quando si parla di Sanremo, la polemica c’è sempre. Anche per le decisioni apparentemente più sensate. Non ci resta che viverlo al meglio.

Loading…

Commenti

commenti