Grande Fratello 12: Ex carabiniere detenuto prossimamente nella casa?

EX DETENUTO AL GRANDE FRATELLO 12 ESCLUSIVA GRANDEFRATELLONEWS.COM

Ci siamo, “Roberto, numero di matricola, punto e a capo”. No cari lettori di Grandefratellonews.com, la nostra redazione non è impazzita, ma sta soltanto introducendo la storia in assoluta esclusiva sul web dell’ex detenuto di cui tanto si è parlato nelle anticipazioni sul Grande Fratello 12 nei mesi scorsi; ricordiamo inoltre come diverse autorevoli testate giornalistiche se ne occuparono, senza però mai rivelare l’identità e tutti gli aneddoti sul personaggio, e la concreta possibilità che sia il prossimo concorrente ad entrare all’interno della spiata casa di Cinecittà. Oggi lo facciamo noi, per tutti.

Pubblicità

LA STORIA: L’ex detenuto si chiama Roberto ha 27 anni ed è un ragazzo di Napoli,  carabiniere sospeso dal servizio e detenuto presso il Carcere militare per tre anni e otto mesi. La famiglia di Roberto possiede una storica attività nel campo del commercio a Napoli, ma da anni vive sotto continue minacce ed estorsioni; più volte nel corso del tempo sono stati commessi furti nei depositi nella loro attività, ma tutto questo era legato direttamente a suo fratello che purtroppo faceva molto uso di sostanze stupefacenti. Durante gli anni suo fratello ha accumulato moltissimi milioni di debiti con maggior parte dei delinquenti della città costringendo il padre a vendere delle proprietà; Di lì a poco la banca rotta della storica e al tempo florida azienda di famiglia, e un susseguirsi di minacce di morte al fratello arrivando infine ad una mattina nella quale tre colpi d’arma da fuoco esplosi nella saracinesca del negozio ed uno conficcato nell’auto del fratello.

Un giorno arrivò nella loro azienda una persona che disse al padre di riferire al fratello che sarebbe dovuto andare in Spagna per lavorare assieme a loro in modo illecito al fine di scontare i debiti precedentemente maturati a causa dell’utilizzo delle droghe. Una sera, la triste svolta nella vita di Roberto. Il fratello venne preso da alcune persone e gli venne chiesto di andare a rubare alcune auto al fine di scontare dei debiti, il fratello accettò ma chiese ausilio a Roberto in quanto il primo era debilitato fisicamente e mentalmente a causa dell’uso degli stupefacenti. Roberto, per paura che potessero far del male al fratello, accettò, chiedendo a quelle persone di poter fare l’operazione al posto del fratello; i malviventi, dopo aver perquisito Roberto, accettarono e di li a poco il colpo fu messo a segno. All’indomani il tutto fu assicurato alla giustizia e Roberto si impegnò in una successiva operazione sotto copertura da lui stesso coordinata, al fine di sgominare totalmente la banda. Sebbene avesse denunciato il crimine fu arrestato e tradotto presso il penitenziario militare, il carcere creato per le Brigate rosse e per i poliziotti della uno bianca.

Gli autori si sono interessati molto alla storia di Roberto, e secondo le nostre fonti, potrebbe essere uno dei prossimi concorrenti a partecipare al Grande Fratello. La sua storia, come pocanzi dicevamo, ha interessato sin da subito molte persone, in special modo diverse testate giornalistiche che nel corso dell’ultimo periodo hanno scritto molto circa “l’ex detenuto al Grande Fratello”. Si vocifera inoltre e le nostre fonti (le stesse attendibili della storia) ce lo confermano, che l’entrata di Roberto sarebbe dovuta avvenire sin dall’inizio del gf 12, poi purtroppo causa pressioni di diverso genere questo non è potuto avvenire. All’interno della casa l’ex detenuto non c’è; non è Danilo Novelli, così come è stato presentato, ma è Roberto che non è stato fatto entrare sino ad oggi. Danilo, come sapete, è stato presso un carcere minorile, ma le anticipazioni dei mesi scorsi che spiegavano l’entrata di un detenuto al gf, parlavano in realtà di Roberto.

Infine: Ci sono ancora concrete possibilità, così secondo quanto ci spiegano dettagliatamente le nostre fonti, che l’ex detenuto possa entrare al gf 12; ed è proprio il motivo per cui abbiam scritto di lui in quest’articolo dandone esclusiva ai nostri gentili lettori.

E a Natale uscirà anche un libro sulla triste storia, poco sopra raccontata,  dell’ex detenuto carabiniere“Roberto, numero di matricola, punto e a capo”; già, credo che ora abbiate più chiaro il motivo per cui abbiam inaugurato questo articolo con quella frase. Non è altro il titolo del suo libro, di cui questo sito ha l’esclusiva anticipazione. Un saluto ed un grande in bocca al lupo a Roberto, speranzosi che la nomena “ex detenuto, carabiniere” venga sostituita da “Roberto” il suo vero nome, già il nome che ancora non era mai stato pronunciato sul web. Oggi lo iniziamo a fare noi, speriamo che lo facciano tutti, sia dentro il gf che fuori! Un abbraccio!

Chiunque intenda attingere questa notizia, è pregato di citare il nostro sito e un link reindirizzativo alla nostra pagina, essendo questa UN’ASSOLUTA ESCLUSIVA DI GRANDEFRATELLONEWS.COM, e la nostra fonte-notizia nonchè storia di Roberto, ha deciso di darne anteprima esclusiva solo a questo sito!

Un commento

  1. io credo che se il grande fratello farebbe fare delle prove vere, come quelle della prima edizione del gf, cambierebbe molte cose, e salirebbe anche l’ascolto.Perche’come fanno adesso e monotono anche perche sono tutte prove per banbini,e poi cè troppo ozio buttati sulle poltrone da quando si svegliano,a quando vanno di nuovo a letto.non cè gioco dategli motivo fateli muovere fategli fare delle prove vere,perche cosi come adesso, non cè nulla da vedere perche noi telespettatori non vedendo nulla o sembre le stesse cose come,balletti ,parole da ricordare,canzoni ,ecc,ecc.no vediamo nulla di nuovo.

Loading…

Commenti

commenti