Grande Fratello 12: Luca distrutto, piange e chiede di uscire!

LA PROFONDA CRISI DELLO SQUALO AL GRANDE FRATELLO

Ancora una volta all’interno della casa più spiata d’Italia assistiamo ad una profonda crisi di nervi; stavolta il protagonista è Luca Di Tolla.

Pubblicità

Non è la prima volta che assistiamo ad una crisi dello squalo nella dodicesima casa; già tempo fa ebbe una profonda crisi nata a seguito della mancanza di comunicazione con gli altri coinquilini del gf, che sfociò in disperazione meditando già in quella specifica occasione, l’idea di abbandonare la casa del grande fratello. Nella tarda serata di ieri sera l’ennesimo capitolo della “saga Di Tolla”; un capitolo ricco di importanti elementi di analisi e studio da parte dei psicologi che lavorano intorno al reality targato Endemol.

Sono le ore 23:00 circa di ieri, e nella casa un pò inusualmente, complice l’abbandono pomeridiano di Danilo Novelli, regna sovrano il silenzio; poco dopo quest’ultimo viene bruscamente interrotto da una discussione in camera da letto tra Luca Di Tolla e l’amica del cuore Enrica Saraniti. Il motivo? Sempre il medesimo, la corte spasmodica a lei riservatale da parte dello studioso dello squalo bianco. Luca si sente ferito da alcune affermazioni rivoltegli da parte della concorrente Martina Pascutti, la quale gli ha riferito che a sua volta Enrica le ha detto di esser fortemente interessata allo squalo, mentre Enrica allo squalo ha detto esattamente l’opposto. Dopo esser venuto a conoscenza di quanto espresso da Martina, Luca ha preso in considerazione l’idea che Enrica stia strumentalizzando la corte (ex?) del buon Di Tolla per i suoi specifici interessi personali nella casa.

La discussione inizia con le parole dello squalo ad Enrica, speranzoso di un chiarimento: “Capisco che Martina ha negato fino alla fine si commenta da solo il suo comportamento, devi capire che però sentendomi dire che a lei tu avevi detto di essere interessata a me mentre a me avevi detto che non sapevi cosa pensare, ci sono rimasto male” – replica Enrica – “Non ho approfittato di questa situazione, non ti ho mai preso in giro e sono sempre stata chiara con te”.

Lo squalo è visibilmente frustrato dall’ennesima situazione negativa capitatagli nella casa del grande fratello; in pochi minuti si scatena in lui un vortice di negatività e immediata volontà d’abbandonare la casa del gf. A tal proposito chiede espressamente ad Enrica di nominarlo nella diretta di lunedì; la siciliana cerca di rassicurarlo con ogni mezzo, dicendogli che non lo nominerà mai e poi mai. Poco dopo lo squalo si alza e parlando a bassa voce si dirige nel letto di Chiara chiedendole anche a lei di nominarlo lunedì. Le ragazze iniziano a preoccuparsi, Luca sembra far sul serio stavolta. Nessuna manfrina, come direbbe Signorini, Luca è davvero distrutto! Chiara Giorgianni ed Enrica iniziano a fargli lunghi discorsi supportandolo e dicendogli che è un ragazzo molto maturo, che deve tenere duro e non deve mollare come già hanno fatto per diverse ragioni Mirko e Danilo. Poco dopo anche Floriana arriva a dargli manforto. Luca è distrutto, e senza sosta inizia a piangere, nascondendo il capo sotto il cuscino. Enrica e Chiara decidono di fargli una camomilla, ma servirà a ben poco. Luca è convintissimo di abbandonare la casa del grande fratello e a tal proposito, tra le lacrime, dice: “Basta, devo farmi buttar fuori, devo rendermi antipatico a tutti così mi nominano ed esco, non ce la faccio più!”.

Luca è esausto della convivenza forzata con ragazzi molto più giovani di lui che non rispecchiano minimamente le sue ideologia, la sua dialettica e il suo modo di divertirsi; è esausto di tutto, un momento di crisi profonda, che noi abbiam vissuto in diretta! Dopo la camomilla inizia a dormire, per svegliarsi poco dopo ancora tra le lacrime, versate sulla spalla della cara amica Enrica. Nel corso di queste ore capiremo se si è trattato di una temporanea crisi di nervi dovuta allo stress, oppure se Luca è davvero deciso di andare in nomination per poi uscire (televoto permettendo) fra due puntate. Può anche prendere in considerazione l’ipotesi dell’abbandono volontario. Vedremo!

11 Commenti

  1. Ma chi se ne freca di Luca. Fa il filosofo a tempo perso, è un megalomeno. Non è uno squalo ma un merluzzetto

    • ma io sbatterei te a calci ma in una betoniera cosi ti riempi la bocca di cemento cojo..

  2. ilenia e enrica hanno distrutto un uomo vergogna!. ora ste donne se ne approfittano tanto hanno 1 mese di immunità e questo lo chiamano gioco? io lo chiamerei persecuzione nei confronti di una persona.

Loading…

Commenti

commenti