Maurizio Battista in lacrime ad Estate in diretta: “Ho perso mia madre troppo giovane”

maurizio battista estate in direttaSiamo abituati a vedere Maurizio Battista in situazioni divertenti e allegre. Dietro tutto questo però c’è un uomo che ha sofferto molto nella sua vita. A spiegarlo è stato lui stesso in un’intervista a Estate in diretta, condotto da Arianna Ciampoli. Poche settimane fa è diventato padre, dopo essersi sposato 3 volte, e ha deciso di assistere al parto: “Secondo me era meno doloroso partorì che veder partorì. Mi sento uno schifo. Quando è nata me sò levato subito. Diventare papà è un’emozione fortissima, si piange tanto e la mascherina ci vorrebbe su gli occhi, per coprire le lacrime di gioia. Nella mia vita ho più bisogno di emozioni che di soldi. Le emozioni mi aiutano, i soldi so utili ma… ho capito un sacco di cose”. Maurizio Battista ha anche spiegato che la gravidanza gli ha portato via un bel po’ di soldini: “Questi nove mesi sono stati belli ma fino a un certo punto. Poi ho cominciato a pagà tutte le cose. Vado a fà sta’ analisi particolare, Tranquillity, per evità l’amniocentesi. Chiedo al dottore, per pagare… Mi ha detto ‘vada dalla signorina, vada’. Tre volte vada, troppi vada. Mi ha incitato ad andà. Per me Tranquillity è…. 1060 euro. Io stavo con un signore e pensavo che era lui il 1060. Le do la carta di credito e mi dice, a me, ‘ex vada vada vada’. Mi dice, vuol sapere il sesso? Signorina, per 1060 è l’ultima cosa che voglio. Mi deve dì come pensa politicamente, come andrà a scuola”.

Maurizio Battista ha raccontato che lui la madre l’ha vissuto davvero poco visto che è rimasto orfano all’età di 20 anni. Proprio per questo ha deciso di dare alla figlia il suo stesso nome (Anna): “Il nome è di mia madre, morta a 40 anni. Io avevo 20 anni. Io vedevo mia madre vecchia a 40 anni, adesso ne ho quasi 60 ed ero io che sbagliavo, è morta troppo giovane. Quanto tempo ho buttato per non sta’ con mia madre, per andare con gli amici. Allora non c’era l’aperitime, ma il chinotto. Anche se non stavo a casa e quando non ci sono più i genitori ti rimane un malessere forte. Uno pensa sempre che i genitori non muoiono mai e quando non ce li hai più ti senti solo. Mà, sto arrivà a casa. Sai quanto avrei voluto dirlo io? Io, mio padre e mio fratello eravamo tre uomini soli, tre ritardati. Era un problema anche comprare la carta igienica. Ti cambia la vita, ti fa sposare troppo presto, prendere decisioni che se ci fosse stata mia madre… Io ci piango, dopo 36 anni non l’ho ancora smaltita. Lo spettacolo lo dedico ancora a mia madre, passo dall’ospedale e piango”. Maurizio Battista comunque ha altri tre figli: uno si chiama Simone e fa il poliziotto, l’altra si chiama Federica e fa l’impiegata.

Temptation Island, la tentatrice Irene Casartelli: “Ho appena superato una delusione d’amore per Mattia Morelli”

Temptation Island, Mattia Morelli: “Non ho mai preso in giro la tentatrice Irene Casartelli”