Fabrizio Corona news processo: parla il testimone di Scampia, l’ironia del giudice

Fabrizio Corona news processo: parla il testimone di Scampia, l’ironia del giudice

Il testimone di Scampia parla al processo: Fabrizio Corona dava speranza ai giovani. Ultime news

Fabrizio Corona da sempre è un modello per i più giovani. Oggi in aula ha parlato uno di loro per difenderlo. Il testimone viene da una realtà difficile, quella di Scampia, i suoi amici sono diventati tutti criminali mentre lui ha collaborato con Corona. Circa un anno e mezzo fa ha iniziato a portarlo in giro in macchina e gli ha fatto quasi da manager anche se nei fatti non lo era. Il testimone ha confermato quanto emerso nelle precedenti udienze del processo: Fabrizio Corona era una macchina da guerra.

Pubblicità

In un giorno l’ex re del gossip riusciva a presenziare anche a 10 eventi con incassi da capogiro. Un Capodanno ha partecipato a 7-8 feste in discoteca guadagnando 30-40 mila euro. Tutti volevano e cercavano Fabrizio Corona così come ha detto in aula il teste, dava speranza anche ai macellai. La scorsa estate è stato immortalato con un coltello in macelleria, quella foto ha fatto scalpore, ma tutto andava bene a Corona pur di fare soldi. Il presidente del collegio è rimasto estasiato dal racconto del giovane di Scampia tanto che ad un certo punto è intervenuto ironicamente: “Va bene, abbiamo capito che era un’attività sociale”. Il pm Dolci invece ha chiesto al giovane se veniva pagato per il suo lavoro, e lui ha risposto che non lo faceva per soldi e che Fabrizio Corona era molto benevolo nei suoi confronti.

Oggi in aula c’era anche Luigi Mario Favoloso, tirato in ballo da Corona per l’episodio della bomba carta esplosa sotto il suo appartamento a Milano. Ma i riflettori erano puntati altrove, e infatti tutti i siti di news parlano di quanto fosse magnanimo Fabrizio Corona e del fatto che non è un criminale anche se viene trattato così, il testimone nel suo intervento ha detto che è uno che “snobba” i malavitosi.