Grande Fratello 12: Giusy-Luca, serenità e valori morali a confronto!

I VALORI MORALI DI GIUSY E DI TOLLA AL GRANDE FRATELLO 12

Negli ultimi giorni, tra i nuovi concorrenti entrati lo scorso lunedì nella casa del grande fratello, abbiamo avuto modo di apprezzare la serenità, la schiettezza e la sobrietà di linguaggio della siciliana Giusy Muscia, entrata in casa come “fidanzata-finta” di Gaetano De Robertis. Giusy ama la vita, e il suo spirito positivo era proprio ciò di cui la casa aveva bisogno. Ieri Giusy ha avuto modo di confrontari con Luca Di Tolla, il saggio della casa, che per l’occasione si è trasformato in “uccello del malagurio”, nei confronti della sicialiana, e nel tentativo di smorzare i toni ad oggi solari e giocosi della Muscia, Luca le ha detto:

Pubblicità

“Tu sei tutta enfatizzata, vuoi gridare al mondo. Sei qui da cinque giorni, man mano che andrai avanti diventerai sempre più minuziosa”

L’affermazione di Luca è giunta in merito ad un dialogo nel corso del quale Giusy spiegava ad alcuni compagni la straordinaria avventura vissuta sinora nella casa. La dichiarazione di Luca ha lasciato basita la Muscia, che ha colto l’occasione per dire la sua riguardo i suoi valori morali e il modo con il quale intende quotidianamente affrontare la vita, e le nascenti situazioni avverse che ne comporta.

Così Giusy rivolgendosi a Luca: “La felicità e l’allegria si trovano nelle piccole cose, nei gesti anche più piccoli, come possono essere una carezza ad un gatto, un vestito pulito, l’abbraccio di un amico…”. Questa risposta ci ha lasciati meravigliati ed estremamente entusiasti di esser fan del noto reality di Endemol. Luca fa gli elogi a Giusy e ai suoi valori morali e per una volta lo possiam dire? Luca ha abdicato a favore di un discorso dal livello morale maggiore. Complimenti Giusy!

2 Commenti

    • concordo. non capisco poi perchè ogni cosa che dice signorini in studio è come se fosse legge. parla lui solo per prendere applausi,mi pare tonon. Luca è simpatico ed ora è impegnato come qualcuno scrive col puntale verso enrica era ora! daje ca lingua a cavatappi daje.

Loading…

Commenti

commenti