Grande Fratello 12, allarme bomba: Rischio sgombero per la casa

AALLARME BOMBA, RISCHIO SGOMBERO CASA DEL GRANDE FRATELLO

Ci mancava solo questa. Già, solo questa. Una tremenda notizia di cronaca ci è appena giunta in redazione proveniente direttamente dall’attendibile portale giornalistico Agi.it e riguarda da vicino le vicende casalinghe della dodicesima casa di Cinecittà e tutti i suoi concorrenti attualmente reclusi nella casa più famosa e spiata d’Italia. Cosa è accaduto nel dettaglio? Nel tardo pomeriggio di ieri (22 marzo 2012) la sede del X Municipio di Roma è stata evacuata per un allarme bomba; secondo le testimonianze della fonte, oltre 300 persone sono state prontamente fatte evaquare dalla sede del decimo municipio romano a seguito di un allarme bomba scattato pochi minuti prima. Presenti nello stabile al momento dell’allarme, trecento persone suddivise tra dipendenti pubblici e consiglieri comunali.

Pubblicità

Come sono andati i fatti nel dettalio: L’allarme è scattato subito una telefonata anonima alla segreteria del municipio in questione in cui veniva dichiarata la presenza di un ordigno esplosivo presente nell’edificio capitolino. Cosa c’entra la casa del grande fratello con tutto ciò? Va detto che il decimo municipio, per coloro che non sono di Roma, è nell’immediate vicinanze di Cinecittà e i relativi studi (tra essi passa Via Tuscolana), dunque in queste ore è stata presa anche in considerazione l’idea di un possibile sgombero temporaneo e per motivi precauzionali, della casa del grande fratello 12. Per motivi di sicurezza e tutela dei concorrenti, l’idea di una possibile evacuazione dei concorrenti della casa del gf è ancora tangibile; dopo aver sgomberato il decimo municipio nel tardo pomeriggio di ieri, Polizia Municipale, Vigili del Fuoco ed altri organi preposti alla sicurezza, hanno messo in atto verifiche per constatare la presenza della bomba. Scontato dire che se dalle verifiche emergesse la presenza di un ordigno, la casa del grande fratello potrebbe esser sgomberata. Speriamo davvero che l’allarme rientri e che la telefonata pocanzi descritta sia solo frutto della follia di un megalomane.

Fonte foto: Si ringarzia Agi.it

Loading…

Commenti

commenti